La Commisione Europea si occupa di droni, Enac si preoccupa delle tangenti

In una conferenza stampa Siim Kallas, Vice Presidente che si occupa dei trasporti, ha affermato che la Commisione Europea deve impegnarsi ad emettere delle normative per regolamentare le attività dei droni.

Secondo le stime della Commissione Europea, tra dieci anni il mercato dei droni varrà il 10% di tutto il mercato aereonautico per una cifra globale di 15 miliardi di Euro all’anno (!). Un business di tale portata certamente ha fatto rizzare le antenne alla Commissione che giustamente non vuole che altri paesi possano trarne vantaggio a scapito dell’Europa.

Speriamo che la Commissione Europea riesca ad emettere un regolamento meno restrittivo e confuso di quello emesso recentemente da Enac, ente di cui da più parti si chiede una revisione dopo che un altro scandalo (non è il primo infatti)  lo ha riguardato per un affare di tangenti.

Gli indagati sono stati prontamente estromessi dall’ente ma la credibilità di Enac ha subito un ulteriore duro colpo. Chissà se Renzi troverà il tempo di dare un’occhiata anche qui nella sua campagna di pulizia.

Leggi anche l’articolo di Roberto Saviano su Enac.