Il gruppo di ricerca del Progetto XylMap -per la lotta e la prevenzione al batterio Xylella Fastidiosa che sta uccidendo gli ulivi pugliesi- si è riunito a Bari in un primo workshop per presentare  i risultati conseguiti ad oggi  e confrontarsi con un pubblico di addetti ai lavori.

I primi risultati sono incoraggianti anche se molto rimane da fare visto l’ambizioso obiettivo non solo di prevenire e contrastare il batterio ma anche di predisporre strumenti  di early warning che forniscano indicazioni  previsionali sull’evoluzione e sull’espansione del fenomeno al fine di gestire i processi d’intervento preventivo, curativo o di estirpazione.

Relatori del Progetto XylMap al workshop di presentazione delle attività e dei primi risultati ottenuti

Siamo orgogliosi di partecipare a questo progetto  come consulenti della società SIT (leader nei servizi di informazione territoriale e nello specifico capofila del progetto) e di condividere questa attività di di vera e propria ricerca scientifica con autorevoli partner del mondo accademico e della ricerca quali il Prof. Franco Nigro dell’Università degli Studi di Bari -DSSPA, Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti, la Prof.ssa Anna Castrignanò, dirigente di Ricerca presso il CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) di Bari e il Prof. Ruggiero Quarto, docente e ricercatore in Geofisica Applicata presso il Dipartimento di Geologia e Geofisica dell’Università di Bari.

La locandina dell’evento: XylMap_Locandina_Evento