Il mercato dei Droni in Italia

Secondo i dati diffusi da ENAC, le aziende attive nel settore dei droni in Italia sono ad oggi oltre 2.500. Più di 1.900 tra queste, sono operatori autorizzati solo per “operazione non critiche”, cioè che non prevedono il sorvolo di aree congestionate, assembramenti di persone, agglomerati urbani e infrastrutture sensibili. Gli operatori autorizzati per le “operazioni critiche”, che necessitano di specifiche procedure per assicurare il necessario livello di sicurezza, sono circa 400. Gli operatori che impiegano mini-droni del peso inferiore ai 300 grammi, considerati inoffensivi ed utilizzabili anche in aree cittadine, sono circa 200.

Salt & Lemon si colloca in tutte le fasce essendo operatore abilitato sia per le operazioni critiche che per le operazioni non critiche e avendo nella sua flotta anche un drone certificato di peso inferiore ai 300 grammi.

Roma Drone Conference – L’approccio Salt & Lemon all’agricoltura di precisione

L’esperienza triennale di Salt & Lemon nell’Agricoltura di Precisione si basa sulla capacità di gestire l’intero processo di necessità nutrizionale delle colture: dalle Mappe di Vigore alle Mappe di Prescrizione fino alle Mappe di Produzione, dimostrando un beneficio economico quantificabile e un indubbio vantaggio per l’ambiente.

Aumentare la produzione di alimenti del mondo e la competitività delle aziende agricole preservando le risorse naturali e l’ambiente è un requisito sempre più stringente. Per ottenere questo risultato è necessario sapere come trasferire l’innovazione tecnologica alle aziende agricole.

Uno dei problemi maggiormente sentiti è come gestire gli squilibri nutrizionali delle coltivazioni che possono penalizzare pesantemente la produzione oltre che influenzare negativamente l’ambiente.

Con la gestione della variabilità spaziale delle condizioni nutritive della coltura è possibile limitare questi aspetti negativi. Tale approccio, tipico dell’Agricoltura di Precisione (AP), si basa sull’individuazione e sulla esaltazione delle differenze “sito specifiche”, ovvero sulla loro quantificazione e georeferenziazione.

La caratterizzazione del livello di nutrizione azotata oggi può essere effettuata mediante l’impiego di appositi indici, gli Indici di Vigore, ottenibili con particolari sensori multispettrali.

I droni equipaggiati con tali sensori costituiscono una tecnologia abilitante, semplice, efficace ed economica, idonea a risolvere questa problematica. Tuttavia il tema è complesso e richiede un team di professionisti con competenze specifiche e complementari, un rapporto continuo con Università ed Enti di Ricerca per la validazione scientifica del metodo, un rapporto costante con Associazione di categoria, Consorzi di Produttori, Aziende del settore per la verifica in campo.

Nell’intervento al Roma Drone Conference per l’Agricoltura (Roma ,17 Febbraio 2016), Salt & Lemon racconta il suo approccio all’Agricoltura di Precisione sviluppato nel corso degli ultimi 3 anni per le coltivazioni dei cereali (riso, frumento, mais) e della vite , e un caso di studio basato sull’esperienza Kellog’s in risicoltura, dimostrando di essere già operativa in un settore altamente innovativo

mappa di produzione e mappa di concimazione sovrapposte

mappa di produzione e mappa di concimazione sovrapposte

Nel caso del Progetto Origins di Kellog’s questo approccio ha dimostrato la sua reale efficacia attraverso una riduzione del fertilizzante del 30% e un conseguente minore impatto ambientale. A ciò si aggiunge che la distribuzione selettiva del fertilizzante in base alle diverse esigenze nutrizionali ha portato ad un aumento della produttività del 4% e ad una migliore qualità del raccolto.

La capacità di gestire l’intero processo –dalle Mappe di Vigore alle Mappe di Prescrizione alle Mappe di Produzione- e di dimostrare alle aziende agricole il rapporto costo/beneficio è il punto saliente dell’approccio Salt & Lemon.

Con Kellog’s per una risicoltura sostenibile

Kellog'sMigliorare la produttività locale preservando la biodiversità, l’ambiente e la qualità dei raccolti: questo l’obiettivo del progetto Origins della multinazionale Kellogg’s in cui il team composto da Salt & Lemon –e dai suoi partner, ACR Progetti e Studio Associato Barbieri & Rognoni- è stato coinvolto con i propri servizi per l’agricoltura di precisione, attraverso l’Ente Nazionale Risi.

Per la risicoltura, Kellogg’s ha infatti chiesto all’Ente Nazionale Risi di coordinare l’attività italiana dei produttori di riso ad essa collegati, con la finalità di lanciare un programma a lungo termine per la diffusione di best practice tra i produttori di riso italiani. E così dopo la Spagna (in cui il progetto è partito tre anni fa) è la volta dell’Italia a cui seguiranno Germania e Inghilterra.

Nello specifico il nostro team di lavoro ha operato dei voli con il drone per l’agricoltura equipaggiato con camera all’infrarosso sui campi di quattro aziende pilota della filiera Kellogg’s per supportare una fertilizzazione differenziata, in funzione delle reali necessità della coltura. Dalle cosiddette Mappe di Vigore (ottenute dalle elaborazione delle immagini all’infrarosso in base all’Indice di Vigore Vegetativo -NDVI) sono state ricavate infatti le Mappe di Prescrizione, contestualmente date in input a spandiconcime a rateo variabile.

Da una prima analisi risulta che la quantità di concime distribuito da tali macchine in base alle Mappe di Prescrizione sia ottimizzato e in alcuni casi inferiore rispetto a quello di una distribuzione classica con una dose uniforme per unità di superficie. Tali dati dovranno essere validati in fase di raccolta dove si potrà pesare il reale effetto della concimazione differenziata ai fini della produttività e qualità del prodotto.

Secondo Marco Romani responsabile del settore di ricerca agronomica dell’Ente Risi “ accogliere l’opportunità offerta da Kellogg’s attraverso una partecipazione attiva al Progetto Origins, costituisce un esempio virtuoso di come una grande azienda internazionale possa contribuire alla tutela e alla crescita della risicoltura in Italia, garantendo ai consumatori finali materie prime di alta qualità”.

Corso pratico per Pilota di SAPR

SLD009-01aInizia il Corso Pratico per diventare pilota di SAPR.

Il corso base della durata di 16 ore si articola in due sabati: l’11 e il 18 Aprile 2015 e si svolge presso la nostra sede in Piazza Mascagni 11, Ivrea(To).

Il corso ha una struttura modulare e può essere ampliato secondo le necessità formative.

Sono disponibili ancora due posti.

Per ulteriori informazioni scrivete a:  info@saltlemon.it.

Il Syllabus: Corso pratico per Pilota di APR

 

ottava vittoria mondiale di Tony Cairoli, le nostre riprese

Il video di Tony Cairoli con le riprese del drone

In occasione del recente GP  di motocross a Trinidade (Brasile) vinto per l’ottava (!) volta dal campione italiano Tony Cairoli, esce il video promosso dalla scuderia Red Bull, brillante sintesi di un anno di preparazione e di sacrifici di Tony.
Come Salt & Lemon abbiamo realizzato le riprese aeree che, come potete constatare, presentano un grande impatto visivo ed emozionale. Riprese per noi impegnative ma di grande soddisfazione in quanto la velocità del drone doveva essere perfettamente sincronizzata con la velocità della moto in modo da riprendere e valorizzare le acrobazie del campione.
Il video è stato realizzato su una pista di motocross particolarmente spettacolare in provincia di Oristano in Sardegna (località Riola Sardo).
Interessante l’utilizzo di “sensori inerziali” collocati strategicamente sulla moto che hanno reso possibile l’acquisizione di dati di guida in tempo reale e successivamente visualizzati con grafica in sovrimpressione all’interno del video.
Qui il video completo sul sito Red Bull

Salt & Lemon all’edizione SMAU 2014 smart city di Torino

Stefano Sgrelli presenta i servizi di Salt & Lemon per l'agricoltura allo SMAU 2014 di Torino

Stefano Sgrelli presenta i servizi di Salt & Lemon per l’agricoltura

Il 14 Maggio Salt & Lemon ha presentato allo SMAU, insieme al suo partner, il centro di Ricerca CSP -Innovazione nelle ICT-, i propri servizi di riprese aeree.
Inoltre Stefano Sgrelli, all’interno del Panel “Smart food: la tecnologia al servizio del cibo e dell’agricoltura” ha illustrato l’ approccio Salt & Lemon all’agricoltura di precisione. Attraverso l’uso dei droni e la tecnologia all’infrarosso è possibile diminuire i costi, migliorare la produttività e ridurre l’impatto ambientale, perseguendo un’agricoltura sostenibile.

Qui la registrazione dell’intervento di Stefano Sgrelli dal minuto 23 in poi…

In onda “Pericolo verticale” di Luca Argentero con la nostra partecipazione

luca argentero- pericolo verticale

La voce narrante è di Luca Argentero

Dal 22 Gennaio 2014 va in onda su Sky Uno HD “Pericolo Verticale” una serie televisiva prodotta da Luca Argentero che con la sua voce narrante commenta nelle otto puntate della serie le  emozionanti riprese dell’attività dell’ elisoccorso valdostano.

La montagna è azione pura, aria di vetro e salvataggi estremi. In que­sto terreno si muovono gli uomini e le donne del Soccorso Alpino del­la Valle d’Aosta: guide alpine, medici, verricellisti e piloti di elicotteri addestrati a intervenire in situazioni limite. Situazioni in cui anche una piccola distrazione può essere fatale. La spettacolarità degli interventi di soccorso in alta montagna e l’estrema prossimità con il pericolo sono un palcoscenico perfetto per raccontare storie vere. La voce di Luca Argentero ci accompagna in questo viaggio a 4000 metri per scoprire il salvataggio in tutte le fasi.

Salt & Lemon ha partecipato alla direzione delle riprese fotografiche e all’attività di post produzione.

Qui il trailer

Le nuove guerre commerciali

Wallmart una delle più grandi catene di supermercati americani ha annunciato un piano per (udite udite) installare piccoli missili terra-aria sui tetti dei loro negozi allo scopo di abbattere i futuri droni di Amazon.

Il tutto con lo scopo di riacquistare la clientela persa in favore dei nuovi negozi on-line.

Spero che la notizia, apparsa su un autorevole sito di news.

Un programma sul Soccorso Alpino Valdostano per SKY

SaltLemon va a Sky

Il 30 Settembre Salt & Lemon ha consegnato a SKY le otto puntate del documentario sugli interventi del Soccorso Alpino Valdostano che andranno in onda a fine 2013.

Abbiamo partecipato a questa interessante produzione fornendo personale specializzato, impegnato per circa due mesi in Valle d’Aosta nei lavori per registrare in tempo reale gli interventi più emozionanti del soccorso alpino. Inoltre abbiamo curato diverse attività di post produzione fino alla produzione del master secondo le specifiche tecniche di Sky e la verifica presso i loro studi che il materiale fosse tecnicamente perfetto.